sconto e iva scontrino fiscale

regolamentate dal.P.R. 2 documenti fiscali: il primo esente Iva il secondo con Iva, lingresso di denaro per avviene una sola volta. Se non viene rilasciato lo scontrino o la ricevuta fiscale è possibile richiedere lintervento di una pattuglia della Guardia di Finanza al numero di pubblica utilità 117, attivo 24 ore. Il documento deve contenere le seguenti indicazioni: data di emissione; numero progressivo che la identifichi in modo univoco; ditta, denominazione o ragione sociale, nome e cognome, residenza o domicilio del soggetto cedente o prestatore, del rappresentante fiscale nonché ubicazione della stabile organizzazione per i soggetti. 633/1972 (riguardante lirrilevanza IVA delle cessioni di beni soggette alla disciplina delle manifestazioni a premio). Tutto ci indifferentemente dalle ragioni del ribasso del prezzo dellarticolo (saldo, vendita promozionale, merce difettata, arrotondamento, cliente parente/amico ecc.).

Come dice la parola, si tratta di un documento pi semplice rispetto a quello standard, che deve contenere minori indicazioni. Dotarsi di un registratore di cassa che abbia fra i tasti utilizzabili uno dedicato alla dicitura buono regalo/voucher/ dal quale venga fuori uno scontrino fiscale dove nel corpo sia presente la dicitura sopra indicata e anche la dicitura esente art. 633/72, nel caso di fattura di vendita con contestuale emissione di scontrino fiscale, hanno la facoltà di registrarle o nel registro delle fatture di vendita o allinterno di quello dei Corrispettivi. In estrema sintesi, ai fini IVA liniziativa promozionale di cui trattasi comporta che al momento della cessione dei beni limposta va applicata sullintero prezzo di vendita, mentre non va assoggettata ad IVA lassegnazione dei beni dati a titolo di premio/ sconto al raggiungimento del numero. Diverso è invece il caso della manifestazione che al raggiungimento di un determinato numero di punti consente al cliente di ricevere gratuitamente dei prodotti di genere diverso da quelli originariamente acquistati. Come operare secondo la tesi. Lesclusione dallobbligo di emissione dello scontrino o ricevuta fiscale pare trovare conferma anche in quanto chiarito dalla prassi di fonte ministeriale per altre ipotesi di operazioni che non prevedono un autonomo corrispettivo, come nel caso delle manutenzioni in garanzia (vedasi la risoluzione. In base allart.24 del Testo unico dell. In automatico verrà calcolata l iva relativa e il totale della fattura; numero di fattura; NB: le due modalità dinserimento delle fatture non possono coesistere nella stessa ditta, in quanto nella prima opzione compila direttamente il registro Iva dei Corrispettivi, nella seconda il registro Iva. corrispettivi parziali con relativi eventuali sconti o rettifiche;. .

La scelta tra i due documenti è totalmente libera e non è subordinata allespletamento di specifiche formalità. I soggetti passivi, salvo particolari eccezioni, devono certificare le operazioni effettuate, se rientranti nel campo di applicazione dellI. Attenzione : Per le vendite a privati con consegna a domicilio, lo scontrino o la ricevuta devono accompagnare il trasporto della merce a domicilio. 430/2001, a norma del quale non si considerano concorsi e operazioni a premio (soggetti al regolamento) le operazioni a premio con offerta di premi o regali costituiti da sconti sul prezzo dei prodotti e dei servizi dello stesso genere di quelli acquistati o da sconti. ) prevede lindicazione anche di eventuali sconti, ma è da ritenersi che tale indicazione vada apposta solo laddove lo sconto venga riconosciuto contestualmente alla vendita del prodotto e non quando lo sconto è riconosciuto successivamente e al solo avverarsi di una determinata condizione. Il servizio è pensato ed è predisposto per ricevere ogni segnalazione di episodi di interesse istituzionale, in ragione delle peculiari funzioni di polizia economico-finanziaria esercitate a tutela delle risorse pubbliche e degli interessi della collettività. Vi è ora da dire che secondo la prassi di fonte ministeriale, i premi e gli sconti non sono considerati corrispettivi (vedasi, tra le altre, la risoluzione 130/ E dell8.08.2000). Ha lo scopo di identificare i soggetti tra i quali è intervenuta la transazione commerciale e loggetto delloperazione effettuata.